© 2019 by Zeta Service

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
Please reload

Post recenti
eBook

La cultura come antidoto alla violenza

October 26, 2017

 

Lo scorso 18 ottobre sul sito LaStampa.it è stata pubblicata l’intervista del cardinale Gianfranco Ravasi. Il Presidente del Pontificio Consiglio per la cultura ha incontrato un gruppo di studenti delle scuole romane, affrontando con loro il tema della violenza sulle donne. 

 

 

 

È stata per noi una “piacevole” sorpresa leggere nelle parole del Cardinale ciò che sosteniamo con il Progetto Libellula, ovvero il bisogno di lavorare a livello culturale per prevenire e contrastare gli episodi di violenza sulle donne.

  

Viviamo in un mondo iperconnesso che viaggia e muta ad altissima velocità. Cambiamo le nostre azioni ed abitudini; tentiamo di restare al passo con la rapidità che ci circonda, ma la cultura, radicata in profonde convinzioni, è molto più lenta a trasformarsi.

Come evidenzia anche Ravasi, ai giovani

 

 

“ non serve l'educazione sessuale

perché i ragazzi sanno già tutto.

Serve un'educazione culturale,

non solo psicologica ”

 

  

Il pensiero che guida il Progetto Libellula è quello che con una piccola azione si possa innescare un cambiamento che, con il tempo, porti ad una reale trasformazione culturale. 

 

 

In questo processo le aziende, incubatrici di valori, devono assumere un ruolo attivo e farsi ambasciatrici di una cultura del rispetto delle identità di genere e delle differenze.

 

Per questo motivo, nel programma di azioni del Progetto Libellula, tra i vari corsi proposti alle aziende, abbiamo previsto delle attività rivolte ai figli dei dipendenti ovvero le next generations.

 

 

 

SCOPRI TUTTI I CORSI PROPOSTI DAL PROGETTO LIBELLULA

 

 

Siamo convinti che per attuare un cambiamento culturale sia doveroso lavorare anche con i futuri uomini e donne di domani!

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Please reload

Archivio